Ciro Immobile

Ciro Immobile

Ottobre – Week 4 – Goal Track: "Use This Gospel" by Kanye West

Illustrazione: Lorenzo Salvalaio
Immagine: Getty Images

A Roma sponda Lazio sono anni che c’è una certezza che porta il nome di Ciro Immobile. Anche domenica sera, la punta ha salvato i biancocelesti con un gol all’ultimo minuto che ha permesso di vincere la partita contro la Fiorentina. Luis Alberto allarga sulla fascia per Jordan Lukaku che, dopo una progressione incredibile, crossa al centro dove trova Immobile prontissimo a piazzare la palla e segnare il 2-1. 

Con questa rete, Ciro, arriva a 77 gol in Serie A con la maglia della Lazio e raggiunge il leggendario Chinaglia. Il calciatore a fine partita ha commentato così: “Sono contento di aver raggiunto un mito come Chinaglia, anche perché so cosa significa per la storia di questo club. E sono soddisfatto per una vittoria che per la Lazio è preziosissima. Adesso dobbiamo continuare così, a cominciare dalla partita di mercoledì col Torino”. 

Prossimo obiettivo Rocchi a 82 gol. In assoluto, poi, l’attaccante napoletano è a sole 3 reti dalle 100 in assoluto in maglia bianco celeste. Questi numeri, tuttavia, non sono una sorpresa. In questi anni Immobile ha segnato a raffica e, al momento, è il capocannoniere della Serie A con 10 gol e va a caccia del terzo titolo di miglior marcatore della lega. Il numero 17, infatti, ha vinto il titolo nella stagione 2013 – 2014 con la maglia del Torino (22 gol) e lo ha vinto, con la maglia della Lazio, nella stagione 2017-2018 (29 gol a pari merito con Icardi). 

Quale miglior biglietto da visita nell’anno degli Europei? Un’altra certezza, per quanto riguarda la qualità, è Kanye West. Dopo mesi, o meglio quasi anni, di rinvii, Yeezy ha fatto uscire Jesus is King, il successore di ye. Non staremo qui a raccontarvi tutta la vicenda antecedente all’uscita di questo disco, che precedentemente doveva chiamarsi Yandhi, perché se no staremmo qui delle ore. Vi basti sapere che, quando tutti si aspettavano l’ennesimo rinvio, su Spotify è apparso magicamente il disco. L’album parte dall’esperienza dei Sunday Service di Kanye ed è incentrato principalmente sull’argomento religioso e la cristianità con parecchie citazioni bibliche. 

Uno dei pezzi migliori dell’LP, che trova come sempre la sua forza nelle super produzioni, è Use This Gospel. Il brano è una versione modificata Chakras (Law Of Attraction), presente nella versione leakata di Yandhi, e vede la partecipazione del sassofonista Kenny G e il grande ritorno insieme dei Clipse, duo rap formato da Pusha T e No Malice che non lavorava insieme a un pezzo da Shame The Devil del 2013. Jesus is King, nel complesso, è un ottimo lavoro ma lascia, trovandosi davanti a Kanye, un senso di incompiuto e potenziale inespresso. Ma non preoccupatevi, Yeezy ha già annunciato per Natale Jesus is Born e chissà se uscirà per davvero.