Antoine Griezmann

Antoine Griezmann

The Great Gig in the Market – Bon Iver: 17 Luglio, Castello Scaligero

È finita la telenovela Greizmann. L’attaccante francese, promesso sposo del Barça sin dall’estate scorsa, è finalmente sbarcato al Camp Nou. E sinceramente siamo contenti così, perché questi tira e molla stufano sempre, un po’ come quelle serie tv che vengono portate avanti fino allo sfinimento dello spettatore, vedi House Of Cards o Big Bang Theory. Tutto finito e ufficiale ma non senza un ultimo patema d’animo. L’attaccante questo week end viene ufficializzato dal Barça, con tanto di comunicato ufficiale, pagata la clausola da 120 milioni all’Atletico, ma Cerezo, il presidente dei Colchoneros, non ci sta e dichiara che la stessa per il Barcellona sarebbe di 200 milioni. I blaugrana, secondo il presidente dell’Atletico, avrebbero concluso il loro accordo con il francese prima del 1° luglio, giorno in cui la clausola è passata da 200 a 120 milioni.

Il tutto, per ora, si è risolto con un nulla di fatto, la questione è solo rimandata al giudizio della Liga e della FIFA ma nulla inciderà sul trasferimento. Griezmann così, che ha deciso di vestire la maglia numero 17, completerà un tridente da sogno con Messi e Suarez, alla faccia di chi l’anno scorso diceva che non era andato al Barça proprio perché l’argentino aveva posto il veto. 

Ci sono però 3 scontenti di questo trasferimento: i primi due giocano già al Barça e il terzo gioca in Francia. Coutinho e Dembele, che già hanno trovato poco spazio l’anno scorso, ne troveranno ancora meno con le petit diable nel tridente e Neymar, in attesa di un segnale per scappare dal Psg e tornare al Barcellona, ora forse dovrà convincersi a rimanere nella capitale francese. Il Barcellona dal canto suo completa un attacco da sogno con un super investimento ma forse trascura ancora, come nel passato, il problema difesa. In questi anni i dirigenti hanno acquistato tantissimi giocatori dal centrocampo in su ma un centrale fortissimo degno di affiancare Pique non è ancora stato trovato. E forse quel De Ligt che oggi sta facendo le visite mediche con la Juve avrebbe fatto comodo alla squadra di Valverde…

Antoine Griezmann

Griezmann è di Macon, comune a 65 km proprio da Lione dove ieri hanno suonato i Bon Iver prima della data italiana al Castello Scaligero di Verona. Nella stupenda venue italiana, Justin Vernon e compagni delizieranno il pubblico con i vecchi e storici pezzi ma anche con i 4 nuovi singoli estratti da i,i che uscirà il 30 agosto. Dopo l’uscita di Hey Ma e U (Man Like), l’artista del Wisconsin ha pubblicato altri due singoli venerdì scorso: Faith e Jelmore.

Il nuovo album, come dichiarato dall’artista e come ben descritto dal titolo i,i, è secondo l’artista una profonda ricerca del suo io. Justin Vernon, in conferenza stampa, ha dichiarato: “Mi sembra che questo sia il mio disco più maturo, più completo. È un po’ come quando è trascorsa un po’ di vita, il sole comincia a tramontare, e vedi le cose da un’altra prospettiva. E proprio quest’ultima rende il tuo lavoro più onesto e sincero. Se For Emma For Ever Ago era l’inverno, Bon Iver era una frenetica primavera mente 22, A Milion una stravolgente estate. Così ora con i,i è arrivato l’autunno.” L’album vedrà numerose collaborazioni tra cui James Blake e i fratelli Dessner dei National.

Cosa attendete con più ansia: i,i o la prima partita di Griezmann in blaugrana? Ad agosto l’ardua sentenza.

Immagine: Getty Images